martedì 15 novembre 2016

Sarah Stukeley - Un Vampiro del 700

Durante la metà del 1700 a Rhode Island, nella regione del New England vive Il signor Stukeley, un ricco agricoltore trasferito li con la sua famiglia, composta da moglie e 14 figli. 
La loro vita trascorre semplicemente tra abitudini quotidiane e affari, fino al giorno in cui la primogenita Sarah, muore... 
Nel periodo successivo alla sua morte nel giro di poco tempo, altri 5 dei suoi fratelli muoiono.
I piu piccoli accennano di vedere Sarah durante le notti girare per le stanze e avvicinarsi a loro, ma come ovvio non vengono creduti, fino alla notte in cui non è la stessa madre a vederla aggirarsi nelle stanze.
Allarmata, spaventata e piena di dubbi, avvisa il marito. 
Il signor Stukeley decide allora di far riesumare il corpo della figlia, per tranquillizzare la sua famiglia e anche per capire, attraverso un eventuale autopsia, se la morte dei figli è dovuta a qualcosa di genetico o contagioso.
La sorpresa dei presenti nel vedere il corpo di Sarah è evidente. Malgrado il tempo trascorso il suo corpo non è decomposto e il suo cuore è ancora colmo di sangue fresco. 
Dopo un consulto popolare si è deciso di uccidere quello che è ormai solo il vampiro di Sarah. Le hanno strappato il cuore e lo hanno bruciato.
Da quel momento ...tutto si è calmato.. solo un altro figlio della coppia ...dopo qualche tempo è morto dopo essersi ammalato di tubercolosi.
......o forse no?..........

Nessun commento:

Posta un commento